Copenaghen: le sei cose da sapere prima di partire

“Ciò che è danese in Danimarca è ovvio anche per lo straniero che vi si trova. Hygge(conforto), tryghed (sicurezza) e trivsel (benessere) sono le tre grazie della cultura e della vita sociale in Danimarca.”

Del mio amore incondizionato per il Nord d’Europa ormai sapete tutto. Della mia attrazione per i camini accesi. Per l’odore di legno e cioccolata calda. Per i dolci che sanno di burro e per il vento che ti punge la faccia. E’ la storia di una donna nata con i colori del mediterraneo addosso la mia, che però si vede bionda e preferisce i mercatini di Natale al mare. E certe inclinazioni vanno assecondate.

Le mie ultime vacanze hanno seguito quest’inclinazione. Mi sono innamorata di Copenaghen ancora prima di atterrare all’aeroporto di Kastrup. Mi immaginavo vagare per le stradine del suo centro storico, avvolta in sciarpe caldissime. Ho sognato di mangiare aringhe in un localino arredato con pezzi di design danese e lasciarmi baciare dal sole lungo le banchine del porto.

panorama copenaghen _ Le plume

Alcune cose da sapere prima di partire per Copenaghen

L’ambiente è importante, sapevatelo

La realtà, però, è che questa è stata un’estate calda per tutto il nord. Mentre qui, in Sardegna, la pioggia continuava a cadere costante e puntale come un orologio svizzero, il resto del mondo si godeva la bella stagione e le serate all’aperto. Noi no, ma questa è un’altra storia. Quella vera, quella che riguarda il racconto dei miei tre giorni a Copenaghen è che al mio arrivo, durante il tragitto in treno dall’aeroporto al mio hotel (il meraviglioso Kong Arthur, di cui avrò modo di parlarvi), sono più o meno morta per le temperature eccessive. Per tutto il tempo ho guardato gli altri viaggiatori con gli occhi tra lo smarrito e l’incredulo perché non potevo accettare che la mia idea di efficienza danese fosse naufragata in un’aria condizionata rotta. Faceva caldo e sudavo. E se non capite il perché della mia sofferenza, ritornate qualche riga sopra, all’inizio del post. “Del mio amore incondizionato per il Nord d’Europa, etc. etc.”

Questo è stato il mio primo rapportarmi con una città che sognavo da sempre, ma il punteggio è andato tutto a favore di Copenaghen e non della sottoscritta. Una volta arrivati in hotel, infatti, ho scoperto il motivo del mio malessere iniziale, che non era dovuto alla poca efficienza dei trasporti danesi, bensì al loro modo di intendere la vita e al loro rispetto per l’ambiente: l’aria condizionata inquina, molto meglio farne a meno. Devo dire la verità, non mi è andata male, perché le temperature erano più che sopportabili. La loro è l’estate che ho sempre desiderato, quella a cui anelo da sempre, quindi è andata bene così. Ma, sincerità per sincerità, se fossi partita anche solo una settimana prima, avrei vissuto la Copenaghen più calda degli ultimi anni e no, non so se avrei apprezzato così tanto questa loro attenzione all’ambiente. In ogni caso, l’attenzione per il nostro bel pianeta si vede ovunque. Nelle strade, nella pulizia, nel modo di spostarsi. Non posso far altro che prenderne nota e assorbire questo modus vivendi.

 

Copenaghen è piccola, ma…

Copenaghen è piccola e questa cosa non l’avevo considerata. Sono portata a pensare che tutte le città più conosciute siano molto più grandi della mia, ma non sempre ho ragione. In poche decine di chilometri quadrati, però, sono racchiusi così tanta bellezza e angoli da scoprire che, prima di partire, è doveroso munirsi almeno di una vaga idea di programma da seguire. In questo io non sono brava, ma c’è chi lo fa al posto mio e mi sono lasciata guidare senza troppi sé e troppi ma. Quindi, soprattutto se si hanno pochi giorni a disposizione come me, guardare una cartina e cercare qualche informazione diventano passi fondamentali da compiere prima di partire. Io di solito acquisto le guide della Lonely Planet. Stavolta, ho preso sia il capitolo in PDF della guida della Danimarca con il focus su Copenaghen, sia la guida pocket. E poi tanto web, con i consigli di chi già ci era stato prima di me.

Mangiamo danese?

Se vi dicono “attenti perché i Danesi mangiano presto”, credeteci. Non prendete questa frase come un modo di dire e l’avverbio presto in modo troppo approssimativo. Se di solito cenate alle nove e per entrare nel mood danese decidete di anticipare alle otto, beh, sappiate che rimarrete a digiuno. A meno che non vi fiondate nel centro super turistico di Copenaghen, dove in qualche modo qualcosa da mettere sotto i denti troverete. Per il resto, riuscire a sedersi in uno dei tanti ristornati della capitale fuori dai circuiti più battuti dai turisti è un’impresa quasi impossibile per un’italiana media, abituata a fare l’aperitivo quando il sole tramonta. Copenaghen è una delle mete più all’avanguardia nel mondo della cucina. Qui si trovano tra i ristoranti più famosi e stellati e di solito, anche nei locali per persone normali come me (leggete, non facoltosa), si possono gustare prelibatezze nate dalla fusione tra la cucina tradizionale e ricette più innovative. A patto però che ci si sieda ad un orario decente (per loro) a tavola. Mi è capitato di accomodarmi ed attendere il cameriere, per poi scoprire che la cucina era chiusa. Te lo dicono gentilmente, ma te lo dicono e vi dovete alzare e ricominciare la vostra ricerca.

Altro capitolo che mi ha leggermente deluso è stata la difficoltà di riuscire a scovare posticini davvero tipici. Nonostante la loro fama di avanguardia e innovazione anche ai fornelli, Copenaghen è piena zeppa di ristoranti indiani, cinesi, spagnoli e italiani. Ricordo il mio smarrimento quando, con lo sguardo supplicante e disperato, mi sono messa a fermare le persone per strada, chiedendo loro dove potessi “mangiare danese“. Di solito, le risposte erano un misto di occhi alzati al cielo, spallucce e sorrisi quasi di compassione. Se  volete provare SmørrebrødFrikadellerStegt flæsk, non fate come: informativi e segnatevi gli indirizzi prima di salire sull’aereo. In un altro post affronterò meglio il tema cibo, ma, nel frattempo, se vi trovate già a Copenaghen fate un salto da Schønnemann: è uno dei ristoranti più antichi della città e vi serviranno specialità locali. Abbiate, però, l’accortezza di prenotare: è sempre pieno e per sedervi dovrete aspettare parecchio.

 

Come muoversi a Copenaghen 

Copenaghen la si visita a piedi. Tranquillamente. E’ vero, magari a fine giornata non riuscirete più a muovere un passo, ma devo dire che l’unica volta che ho preso un mezzo pubblico è stato quando mi sono spostata parecchio dal centro. Per il resto, zaino in spalla e chilometri macinati sulle mie gambe. Che secondo me è anche il modo migliore per visitare una città e scoprirne tutti gli angolini e gli scorci più suggestivi. I biglietti vanno acquistati per zone e un biglietto singolo parte da un costo di 4 euro più o meno. I mezzi di trasporto sono tutti efficientissimi e spaccano il secondo. In ogni caso, se avete intenzione di utilizzarli spesso, ci sono, come in molte altre città, mini abbonamenti, che vanno dalla giornata, fino a coprire un’intera settimana di vacanza (per informazioni più dettagliate, andate a dare un’occhiata a questo sito). Se, invece, volete una soluzione che vi permetta di acquistare preventivamente anche l’accesso ad alcune attrazioni, potete prendere la Copenaghen Card ( qui trovate anche la versione app).  Anche in questo caso la scelta è da farsi in base a ciò che avete intenzione di fare durante la vostra permanenza. Sono comprese le principali attrazioni della città, come i Giardini di Tivoli, il tour dei Canali e l’accesso ai più importanti musei e castelli reali (sì, questi reali danesi hanno più luoghi di residenza): sul sito potrete comunque fare una simulazione di ciò che vi interessa e, con una pratica calcolatrice, vedere in anteprima quanto andrete a risparmiare. In ogni caso, potete comprare ogni tipo di biglietto od ingresso on line. Per i trasporti, scaricate l’app della DOT, l’azienda dei trasporti: quando l’ho scaricata mi trovavo già a Copenaghen ed era tutta in danese, ora si apre in inglese (i misteri della tecnologia)… Se siete in difficoltà, chiedete al primo danese che vi trovate di fronte e vi aiuterà.

 

Come sopravvivere ai prezzi di Copenaghen 

Mi avevano avvertito, anche se non allarmato a dovere: Copenaghen è cara, non c’è nulla da fare. Chi vi dice il contrario mente o guadagna talmente tanto da non avere il senso vero dei soldi. Per farvi capire, due birre non vi costeranno meno di 20 euro e anche se voleste mangiare due semplici tramezzini per pranzo, dovrete accettare il fatto di aprire il portafogli e spendere come una cena abbondante qui in Italia. Il trucco per cibarsi e non tornare a casa poveri in canna c’è: fate la spesa nella loro catena di supermercati, la Netto, i prezzi sono decisamente diversi e convenienti.

 

Il segreto danese della felicità

C’è una cosa che mi ha colpito più di tutte. I danesi sono felici. E sorridenti. E gentili. Non c’è persona che si incontri per strada che non ti regali una sguardo affettuoso e carino. Viene voglia di salutarli e baciarli, così, anche se sono perfetti sconosciuti. In città si respira un’atmosfera particolare. Di ordine e di tranquillità. Anche in mezzo al traffico si può sentire quasi un silenzio piacevole. Lontano da tutto quello a cui sono abituata. Ci sono strade enormi dove convivono in modo pacifico ed educato automobili, passanti e biciclette (oh, tante, innumerevoli biciclette) con sopra studenti e manager. E donne bellissime con scatole di legno con dentro due, tre o quattro bambini, che sembrano disegnati apposta per starci in quelle scatole. Le mamme danesi, poi, sono un qualcosa di meraviglioso. Ti viene quasi voglia di farlo un figlio e sperare di trasformarti improvvisamente in una donna alta, bionda, con gli occhi azzurri e un’indipendenza da far invidia a chiunque (per inciso, io sarei terrorizzata di portare mio figlio così in giro in bicicletta). Forse il loro segreto è davvero il loro modo di vivere Hygge (ne avevamo gia parlato qui), ma devo dire che questa attitude che ho visto nei loro volti e che ho respirato per tre giorni mi ha stregato. E’ vero, gli inverni saranno freddissimi e il sole non sarà una presenza fissa, ma quando si vive con semplicità, con gli occhi illuminati e una mentalità fatta di valori puliti, forti e moderni, allora di può sopportare il ghiaccio e le giornate che finiscono presto.

Questi sono alcuni piccoli consigli per chi vuole partire K Copenaghen o ha già prenotato il viaggio. Prossimamente scrivere post più approfonditi su itinerari e posticini speciali: Nel frattempo se avete qualcosa da aggiungere a questa mia breve lista, siete i benvenuti come sempre.

 

Post realizzato in collaborazione con Hotel Kong Arthur Copenaghen

 

 

 

 

 

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE

Le Plume utilizza i cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti l'impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Scopri di più

Privacy 196/2003 Informativa sulla Privacy: Oggetto: Informativa sul trattamento dei Suoi dati personali, ai sensi dell'articolo 13 del Dlgs 196/2003, recante il codice in materia di protezione dei dati personali, e richiesta del Suo consenso al trattamento di taluni dati. 1. Il Dlgs 196/2003 ha introdotto il codice in materia di protezione dei dati personali. In ottemperanza a quanto previsto da tale codice, il trattamento dei dati personali da parte della nostra organizzazione è improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della riservatezza e dei diritti dei soggetti cui i dati si riferiscono. 2. In tale ambito, Le forniamo l'informativa prevista dall'articolo 13 Dlgs 196/2003 e Le chiediamo di esprimere il suo consenso per il trattamento dei dati personali in seguito specificati per le seguenti finalità: a. gestire la sua richiesta di informazioni e/o prenotazione al fine di fornirle le indicazioni a riguardo 3. Il conferimento dei Suoi dati è obbligatorio per il conseguimento delle finalità di cui sopra; il loro mancato, parziale o inesatto conferimento potrebbe avere come conseguenza l'impossibilità di fornirLe i servizi richiesti. 4. Nel caso in cui abbia espresso il consenso e fino alla revoca dello stesso, i Suoi dati personali forniti saranno altresè trattati per le seguenti ulteriori finalità: a. elaborare studi e ricerche statistiche e di mercato; b. inviare tramite posta, posta elettronica e/o canali telefonici, materiale pubblicitario, informativo e informazioni commerciali; c. compiere attività dirette ed indirette di vendita e di collocamento; d. effettuare comunicazioni commerciali interattive; e. effettuare rilevazioni del grado di soddisfazione della clientela sulla qualità dei servizi forniti (anche attraverso soggetti terzi). Lei potrà revocare il consenso fornito per tali finalità in qualsiasi momento contattando il responsabile indicato al punto 10. Il consenso per i trattamenti e le finalità di cui al presente punto 4 non è obbligatorio; a seguito di un eventuale diniego i Suoi dati saranno trattati per le sole finalità indicate al precedente punto 2. 5. In qualità di clienti o potenziali clienti, i dati oggetto di trattamento sono generalmente di natura comune, poichè consistono essenzialmente in elementi di identificazione personale. Nel caso in cui Lei dovesse indicare nei campi che non prevedono una specifica indicazione dati che, ai sensi dell'articolo 4 lettera d) Dlgs 196/2003, sono di natura sensibile ed in quanto tali meritevoli di tutele particolari, La informiamo che tali dati saranno da noi trattati nei limiti previsti dal codice della Privacy. Ricordiamo che in generale, l'articolo 4 lettera d) Dlgs 196/2003 definisce come "dati sensibili" i dati personali "idonei a rivelare l'origine razziale ed etnica, le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere, le opinioni politiche, l'adesione a partiti, sindacati, associazioni od organizzazioni a carattere religioso, filosofico, politico o sindacale, nonchè i dati personali idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale". 6. Il trattamento di dati raccolti sarà effettuato mediante strumenti cartacei e/o elettronici e comunque in conformità alle disposizioni normative vigenti in materia. 7. Precisiamo che la nostra organizzazione pone in atto le necessarie misure di carattere organizzativo, fisico e logico, atte a garantire la sicurezza dei dati, con particolare riferimento a quanto previsto dall'allegato B del Dpr 196/2003 Disciplinare tecnico in materia di misure minime di sicurezza. 8. Oltre che dai dipendenti della Società, alcuni trattamenti dei Suoi dati personali potranno essere effettuati anche da soggetti terzi, con sede in Italia e/o all'estero, ai quali la nostra organizzazione affida talune attività (o parte di esse) funzionali alla fornitura dei servizi sopra citati. In tal caso gli stessi soggetti opereranno in qualità di Titolari autonomi o saranno designati come Responsabili o Incaricati del trattamento. I Responsabili e gli Incaricati eventualmente designati riceveranno adeguate istruzioni operative, con particolare riferimento all'adozione delle misure minime di sicurezza, al fine di poter garantire la riservatezza e la sicurezza dei dati. I soggetti terzi sopra citati sono essenzialmente ricompresi nelle seguenti categorie: Società di recupero credito, Società che elaborano dati di traffico per la fatturazione, Società incaricate per la stampa e la spedizione delle fatture ai clienti, Società di Consulenza, Società cessionarie dei crediti, Agenti e Procacciatori, Franchisee, Fornitori di servizi tecnologici, Content Provider. 9. Riportiamo di seguito l'estratto dell'articolo 7 Dlgs 196/2003, per ricordarLe che puó esercitare nei nostri confronti i seguenti diritti: a. ottenere la conferma dell'esistenza di dati personali che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile b. ottenere l'indicazione dell'origine dei dati personali, nonchè delle finalità e delle modalità del trattamento c. ottenere l'indicazione della logica applicata nei trattamenti effettuati con l'ausilio di strumenti elettronici d. ottenere l'indicazione degli estremi identificativi del titolare e dei responsabili e. ottenere l'indicazione dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati f. ottenere l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati g. ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge h. ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati di cui non è necessaria la conservazione, in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati i. ottenere l'attestazione che l'aggiornamento, la rettificazione, l'integrazione, la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco sono stati portati a conoscenza, anche per quanto riguarda il contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, tranne che nei casi in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato j. opporsi, in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei dati personali che La riguardano, ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta k. opporsi, in tutto o in parte, al trattamento di dati personali che La riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale. 10. Per esercitare tali diritti puó rivolgersi al titolare del trattamento. Il responsabile del trattamento medesimo è il Sig. Le Plume domiciliato presso Via Foscolo, 58 09128 Cagliari (CA). Cookie Cos’è un cookie? Un cookie è un piccolo frammento di dati che un sito web deposita nel browser del tuo computer o del tuo dispositivo mobile. Perché si utilizzano i cookie? Le pagine web non hanno memoria. Se navighi da una pagina all'altra all'interno di un sito web, non sarai riconosciuto come lo stesso utente in ciascuna delle pagine. I cookie ti consentono di essere riconosciuto dal sito web come utente unico. I cookie permettono anche di memorizzare le tue scelte, per esempio la lingua che preferisci, la valuta che hai impostato e i criteri di ricerca. I cookie ti consentono anche di essere riconosciuto alla tua visita successiva. I cookie sono tutti uguali? No, esistono vari tipi di cookie e diversi modi di utilizzarli. I cookie si distinguono in base alla funzione svolta, alla loro durata e a chi li ha inseriti in un sito web. Come vengono utilizzati i cookie? Il nostro sito utilizza i seguenti tipi di cookie: • Cookie tecnici: Vogliamo offrire ai nostri visitatori un sito all’avanguardia e di facile utilizzo. Per fare in modo che questo accada, utilizziamo i cookie tecnici per consentirti di visualizzare il nostro sito web e di farlo funzionare correttamente. I cookie tecnici sono indispensabili per il corretto funzionamento del nostro sito. • Cookie funzionali: Utilizziamo i cookie funzionali per ricordare le tue preferenze e per aiutarti a usare il nostro sito web in modo efficace ed efficiente, per esempio memorizzando le pagine e le eventuali offerte che hai visualizzato in precedenza. I cookie funzionali non sono indispensabili per il funzionamento del sito web, ma aggiungono funzionalità e migliorano la tua esperienza complessiva, permettendoti ad esempio di usufruire delle migliori offerte. • Cookie analitici: Utilizziamo i cookie analitici per capire meglio come i nostri visitatori usano il sito web, per capire cosa funziona o cosa no, per ottimizzare e migliorare il sito e per assicurarci che il sito sia sempre interessante e rilevante. I dati che ricaviamo includono le pagine web visitate, le pagine di uscita e di ingresso, il tipo di piattaforma, informazioni su data e ora e dati come il numero di click su una determinata pagina, le parole cercate e i testi inseriti durante l'utilizzo del sito. Anche i nostri partner commerciali potrebbero utilizzare cookie analitici per sapere se i loro utenti fanno uso delle offerte integrate nei loro siti. Per quanto tempo restano attivi i cookie? I cookie impostati direttamente dal nostro sito hanno una durata di 3 settimane. In qualsiasi momento puoi cancellare tutti i cookie dal browser. Per rimuovere i cookie dal tuo browser, segui le istruzioni riportate a questo indirizzo https://support.google.com/accounts/answer/32050?hl=it Come puoi riconoscere i nostri cookie ? Puoi trovare i nostri cookie tra le impostazioni del tuo browser. Sono inclusi i cookie analitici e di marketing di terze parti? Sì, il nostro sito incorpora diversi cookie di terze parti rilasciati da widget che sono inclusi nel sito. Questi cookie vengono utilizzati a fini statistici e permettono una migliore esperienza ed integrazione con questi servizi terzi (Google Analytics, TripAdvisor, i principali social networks, etc…). In particolare, per tenere sotto controllo la raccolta di dati ai fini di analisi effettuata da Google Analytics, visita la pagina del Componente aggiuntivo del browser per la disattivazione di Google Analytics. Come puoi modificare le preferenze relative ai cookie? Dalle impostazioni del tuo browser (per esempio Internet Explorer, Safari, Firefox o Chrome) potrai stabilire quali sono i cookie che desideri ricevere e quali no. Per sapere dove puoi trovare queste impostazioni, che possono variare a seconda del browser utilizzato, usa la funzione “Help” o Aiuto” del tuo browser. Se decidi di non accettare determinati cookie, potresti non essere in grado di utilizzare correttamente alcune funzioni del nostro sito. In ogni caso, la funzione “Do Not Track” offerta da alcuni browser (denominata “Non tenere traccia”, “Non effettuare alcun tracciamento” o altro a seconda del tipo di browser) potrebbe non funzionare sul nostro sito.

Close