Orgosolo, pane carasau, vino e ospitalità

(…) Per cuocere il pane venivano donne del vicinato; perché l’impresa era grossa, e bisognava impastare, tirare la pasta in larghe sfoglie, passarle una a una alla donna che sedeva alla bocca del forno, con le cocche del fazzoletto rialzate sulla testa, il viso illuminato nell’ombra. Questa metteva la sfoglia su una pala liscia e sottile […] infilava la pala nel forno e la sfoglia al calore diventava, se era ben fatta, un’immensa palla, che veniva passata a un’altra donna seduta con le gambe in croce davanti a un panchetto, e con un coltello la ritagliava lungo i bordi […] Il lavoro aveva la solennità di un rito”.

Sorrisi che ti accolgono. Mani di lavoro e di fatica, che si aprono quasi in un abbraccio. Non smetterò mai di stupirmi di fronte all’ospitalità di certi luoghi di Sardegna. Eppure lo sono anche io, sarda. Ma è nell’entroterra che questa peculiarità si fa più vera e sentita. Che si percepisce. Come un qualcosa di tangibile nell’aria e negli occhi fieri e guardinghi delle persone che si incontrano per strada. Siamo ad Orgosolo. Paesino arroccato in quella Barbagia del Supramonte cantata, osannata, criticata. Quella dei pastori che lottano. Quella delle storie raccontate sui banditi tra le pagine di un libro. Quella delle donne che guidano le famiglie. Di matriarcati lunghi che si perdono nella notte dei tempi. Quella parte di Sardegna in cui abita anche la neve.

La mia abitudine alla città e alla quotidianità, fatta di traffico e fretta, mi fa guardare a questi luoghi con uno sguardo innamorato e stupito. Come se fossi una turista qualsiasi. Come se da qui, da Cagliari, a lì, alla Barbagia, ci fossero due continenti di mezzo. E invece facciamo parte della stessa terra. Siamo bagnati dallo stesso mare e sferzati dallo stesso vento di maestrale. Quanta diversità in questo popolo antico che siamo noi sardi.

Orgosolo mi ha accolto così. Con tutto il suo splendore di paesino aggrappato ai monti. Che poi tanto paesino non è. Case sparpagliate lungo uno spazio, che a cercare di misurarlo sembrava infinito. L’invito di Laore, l’agenzia regionale che si occupa di agricoltura e sviluppo rurale, era particolarmente ghiotto. E il termine ghiotto, lasciatemelo dire, è usato davvero nell’accezione corretta. Perché noi ad Orgosolo ci siamo state per l’inaugurazione del Museo del Pane Carasau. Ora, se un po’ avete imparato a conoscermi, sapete bene qual è il mio rapporto con il cibo della tradizione. Io sono una purista. Una di quelle che vanno a cercare l’origine degli alimenti e che ama riprodurli così, come sono venuti al mondo. La storia del pane, poi, è sempre molto affascinante. Forse è l’unico cibo che, in qualche modo, può darsi l’appellativo di democratico. Accomuna tutti i popoli. Nessuno escluso. Un po’ di farina, quella che offre il territorio, un po’ di lievito, un po’ di acqua e la magia è servita.

Il pane carasau non fa eccezione. E’ un racconto antico. E’ un racconto al femminile. E’ un racconto che sa di famiglia e vicinato. E, infatti, il benvenuto ci è stato dato proprio da una famiglia. Tre donne e un uomo. Ma, non lasciatevi ingannare dalla presenza maschile. Questa è una storia tutta in rosa. Dove mariti, padri e fratelli non hanno un loro ruolo definito.

museo del pane carasau - orgosolo - le plume

Il Museo del Pane Carasau sorge tra le mura di una vecchia casa. Ed è qui che ci è stato spiegato come viene preparato questo pane, ideato per le esigenze di un tempo. Quando i pastori avevano bisogno di portarsi dietro il cibo, anche per giorni, e i forni stavano perennemente  accesi.

murales orgosolo - le plume

casa del pane - le plume

Museo del pane carasau orgosolo - le plume

Museo del pane carasau orgosolo - le plume

Museo del pane carasau orgosolo - le plume

Museo del pane carasau orgosolo - le plume

Museo del pane carasau orgosolo - le plume

Museo del pane carasau orgosolo - le plume

Farina di grano duro, semola, sale, acqua e lievito. Ingredienti semplici. Quelli che si trovavano a disposizione.

museo del pane carasau - orgosolo - le plume

Potrei stare qui a darvi dosi. A spiegare passo dopo passo la sua preparazione. Ma ciò che ho imparato in una giornata ad Orgosolo è che realizzare il pane carasau è una faccenda seria, che impegna più di una persona. Ho scoperto, infatti, che per prepararlo ci vogliono almeno tre donne. Soprattutto quando si termina di creare le sfoglie e si mette a cuocere questo piccolo tesoro gastronomico nel forno a legno. Ero pronta a replicare tutto una volta tornata a casa, ma, dal momento che non sono la Trinità, ho deciso che mi sarei accontentata di acquistarlo. In fondo l’ho anticipato, io sono una che con le tradizioni non ha davvero voglia di scherzare.

Quello che vorrei che immaginaste sono tre donne che muovono le mani quasi a ritmo di musica. Sincronizzate nei movimenti e nei gesti. L’impasto. La stesura. Sfoglie perfette e identiche a sé stesse.

museo del pane carasau - orgosolo - le plume

museo del pane carasau - orgosolo - le plume

museo del pane carasau - orgosolo - le plume

Sfoglie che poi vanno a finire nel calore scoppiettante del fuoco. Una volta. Due volte. La prima, quando il pane carasau esce ancora morbido, su pane lento. Ed è uno spettacolo vederlo gonfiare nel fuoco. La seconda, la carasatura, da cui prende il nome e che dona a questo pane la sua caratteristica croccantezza.

Museo del pane carasau - le plume

Museo del pane carasau - le plume

Museo del pane carasau - le plume

Devo essere sincera. Non ci ho voluto neppure provare a dividere in due le sfoglie dopo la prima cottura. Guardavo quel pane carasau e lo vedevo così fragile per essere distrutto dalle mie mani non esperte. Certo non mi sono tirata indietro al momento dell’assaggio. Non avevo mai addentato questo pane appena cotto. Una delizia per il palato. Un’estasi dei sensi. Il rumore deciso e dolce dei morsi. Come si fa a non apprezzarlo? Se poi arriva nella versione guttiau, beh allora si è davvero in paradiso.

Un tempo nelle case di Orgosolo i forni erano quasi un qualcosa di comune. Si cuocevano chili e chili di pane carasau. Lo si preparava in una casa per la famiglia e per i vicini, che l’indomani avrebbero restituito il favore. Era un affare di paese il paese carasau. Testimonianza di un passato molto diverso dal presente in cui ci troviamo a vivere. Era un dono di Dio il pane carasau. Dio era ovunque. E c’è anche oggi. In ogni preghiera e in ogni benedizione che viene sillabata passaggio per passaggio.

Museo del pane carasau - le plume

Museo del pane carasau - le plume

 

Ovviamente, dopo la dimostrazione, dopo il racconto sull’origine del pane carasau, è arrivato anche il momento del pranzo. Qui ritorna l’accenno all’ospitalità sacra degli orgosolesi. Condita da un bel po’ di ghiottonerie tipiche del territorio. Salumi fatti in casa. Altre tipologie di pane dai nomi impronunciabili per una cagliaritana come me. E vino, vino come se piovesse. Ecco, non rifiutate mai un calice di cannonau se passate da queste parti. Il no non è una risposta che si può accettare.

pane carasau

pane carasau

Un’ospitalità quella di Orgosolo che abbiamo ritrovato ad ogni angolo. Nell’invito alla Cantina . Con le sue botti e i suoi profumi forti e pungenti. Nel laboratorio artigianale di una maestra della seta. Tramas de Sedas, con Maria Corda, che sembra uscita da un libro di fate. Perché sì, qui ad Orgosolo si produce anche la seta. Questo è il bello del mio lavoro. Scoprire le cose e poi raccontarle.

"Tramas de Sedas" di Maria Corda

"Tramas de Sedas" di Maria Corda

"Tramas de Sedas" di Maria Corda

"Tramas de Sedas" di Maria Corda

Orgosolo e il Museo del Pane Carasau. Orgosolo e il suo vino rosso. Orgosolo e la sua seta. Orgosolo e i suoi murales. Che altro non sono che storie dipinte sui muri. Notizie da ricordare. Momenti da immortalare. E sono tanti. E tutti diversi. E lo so che valgono da soli un racconto. E forse una promessa. Quella di ritornare e di lasciarmi ispirare dalla loro bellezza e dalle loro suggestioni.

Museo del pane carasau - le plume

murales orgosolo - le plumemurales orgosolo - le plume

murales orgosolo - le plume

murales orgosolo - le plume

murales orgosolo - le plume

Credo che Orgosolo una visita se la meriti tutta. Perché è uno di quei luoghi capace di rapire l’anima. Di entrare dentro l’anima. E poi qui si respira la tradizione e un’atmosfera bella. Come quella in cui vivevano le nostre nonne. Loro, che probabilmente il pane carasau lo sapevano preparare. Magari come fanno ancora da queste parti. Seguendo un rito antico e scandito da gesti secolari.

orgosolo - le plume

Vi svelo un segreto. Mentre scrivo sto mordendo un bel pezzo di pane. No, non come spuntino spezza fame. Ma come un ricordo da sciogliere lentamente in bocca. Vi è venuta fame?

 

Per informazioni, visite e laboratori:

Museo del Pane

Sito Web

Facebook 

 

Giulia

Scrivo da quando ne ho memoria. Mi piace raccontare la vita. Lo faccio qui nel mio blog e anche altrove. Quando non sono alle prese con la parola scritta, parlo in radio. E anche lì c'è molto di me. Nel tempo libero? Ballo, curo le mie piante e cucino una quantità indescrivibile di piatti.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE

Le Plume utilizza i cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti l'impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Scopri di più

Privacy 196/2003 Informativa sulla Privacy: Oggetto: Informativa sul trattamento dei Suoi dati personali, ai sensi dell'articolo 13 del Dlgs 196/2003, recante il codice in materia di protezione dei dati personali, e richiesta del Suo consenso al trattamento di taluni dati. 1. Il Dlgs 196/2003 ha introdotto il codice in materia di protezione dei dati personali. In ottemperanza a quanto previsto da tale codice, il trattamento dei dati personali da parte della nostra organizzazione è improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della riservatezza e dei diritti dei soggetti cui i dati si riferiscono. 2. In tale ambito, Le forniamo l'informativa prevista dall'articolo 13 Dlgs 196/2003 e Le chiediamo di esprimere il suo consenso per il trattamento dei dati personali in seguito specificati per le seguenti finalità: a. gestire la sua richiesta di informazioni e/o prenotazione al fine di fornirle le indicazioni a riguardo 3. Il conferimento dei Suoi dati è obbligatorio per il conseguimento delle finalità di cui sopra; il loro mancato, parziale o inesatto conferimento potrebbe avere come conseguenza l'impossibilità di fornirLe i servizi richiesti. 4. Nel caso in cui abbia espresso il consenso e fino alla revoca dello stesso, i Suoi dati personali forniti saranno altresè trattati per le seguenti ulteriori finalità: a. elaborare studi e ricerche statistiche e di mercato; b. inviare tramite posta, posta elettronica e/o canali telefonici, materiale pubblicitario, informativo e informazioni commerciali; c. compiere attività dirette ed indirette di vendita e di collocamento; d. effettuare comunicazioni commerciali interattive; e. effettuare rilevazioni del grado di soddisfazione della clientela sulla qualità dei servizi forniti (anche attraverso soggetti terzi). Lei potrà revocare il consenso fornito per tali finalità in qualsiasi momento contattando il responsabile indicato al punto 10. Il consenso per i trattamenti e le finalità di cui al presente punto 4 non è obbligatorio; a seguito di un eventuale diniego i Suoi dati saranno trattati per le sole finalità indicate al precedente punto 2. 5. In qualità di clienti o potenziali clienti, i dati oggetto di trattamento sono generalmente di natura comune, poichè consistono essenzialmente in elementi di identificazione personale. Nel caso in cui Lei dovesse indicare nei campi che non prevedono una specifica indicazione dati che, ai sensi dell'articolo 4 lettera d) Dlgs 196/2003, sono di natura sensibile ed in quanto tali meritevoli di tutele particolari, La informiamo che tali dati saranno da noi trattati nei limiti previsti dal codice della Privacy. Ricordiamo che in generale, l'articolo 4 lettera d) Dlgs 196/2003 definisce come "dati sensibili" i dati personali "idonei a rivelare l'origine razziale ed etnica, le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere, le opinioni politiche, l'adesione a partiti, sindacati, associazioni od organizzazioni a carattere religioso, filosofico, politico o sindacale, nonchè i dati personali idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale". 6. Il trattamento di dati raccolti sarà effettuato mediante strumenti cartacei e/o elettronici e comunque in conformità alle disposizioni normative vigenti in materia. 7. Precisiamo che la nostra organizzazione pone in atto le necessarie misure di carattere organizzativo, fisico e logico, atte a garantire la sicurezza dei dati, con particolare riferimento a quanto previsto dall'allegato B del Dpr 196/2003 Disciplinare tecnico in materia di misure minime di sicurezza. 8. Oltre che dai dipendenti della Società, alcuni trattamenti dei Suoi dati personali potranno essere effettuati anche da soggetti terzi, con sede in Italia e/o all'estero, ai quali la nostra organizzazione affida talune attività (o parte di esse) funzionali alla fornitura dei servizi sopra citati. In tal caso gli stessi soggetti opereranno in qualità di Titolari autonomi o saranno designati come Responsabili o Incaricati del trattamento. I Responsabili e gli Incaricati eventualmente designati riceveranno adeguate istruzioni operative, con particolare riferimento all'adozione delle misure minime di sicurezza, al fine di poter garantire la riservatezza e la sicurezza dei dati. I soggetti terzi sopra citati sono essenzialmente ricompresi nelle seguenti categorie: Società di recupero credito, Società che elaborano dati di traffico per la fatturazione, Società incaricate per la stampa e la spedizione delle fatture ai clienti, Società di Consulenza, Società cessionarie dei crediti, Agenti e Procacciatori, Franchisee, Fornitori di servizi tecnologici, Content Provider. 9. Riportiamo di seguito l'estratto dell'articolo 7 Dlgs 196/2003, per ricordarLe che puó esercitare nei nostri confronti i seguenti diritti: a. ottenere la conferma dell'esistenza di dati personali che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile b. ottenere l'indicazione dell'origine dei dati personali, nonchè delle finalità e delle modalità del trattamento c. ottenere l'indicazione della logica applicata nei trattamenti effettuati con l'ausilio di strumenti elettronici d. ottenere l'indicazione degli estremi identificativi del titolare e dei responsabili e. ottenere l'indicazione dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati f. ottenere l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati g. ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge h. ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati di cui non è necessaria la conservazione, in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati i. ottenere l'attestazione che l'aggiornamento, la rettificazione, l'integrazione, la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco sono stati portati a conoscenza, anche per quanto riguarda il contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, tranne che nei casi in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato j. opporsi, in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei dati personali che La riguardano, ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta k. opporsi, in tutto o in parte, al trattamento di dati personali che La riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale. 10. Per esercitare tali diritti puó rivolgersi al titolare del trattamento. Il responsabile del trattamento medesimo è il Sig. Le Plume domiciliato presso Via Foscolo, 58 09128 Cagliari (CA). Cookie Cos’è un cookie? Un cookie è un piccolo frammento di dati che un sito web deposita nel browser del tuo computer o del tuo dispositivo mobile. Perché si utilizzano i cookie? Le pagine web non hanno memoria. Se navighi da una pagina all'altra all'interno di un sito web, non sarai riconosciuto come lo stesso utente in ciascuna delle pagine. I cookie ti consentono di essere riconosciuto dal sito web come utente unico. I cookie permettono anche di memorizzare le tue scelte, per esempio la lingua che preferisci, la valuta che hai impostato e i criteri di ricerca. I cookie ti consentono anche di essere riconosciuto alla tua visita successiva. I cookie sono tutti uguali? No, esistono vari tipi di cookie e diversi modi di utilizzarli. I cookie si distinguono in base alla funzione svolta, alla loro durata e a chi li ha inseriti in un sito web. Come vengono utilizzati i cookie? Il nostro sito utilizza i seguenti tipi di cookie: • Cookie tecnici: Vogliamo offrire ai nostri visitatori un sito all’avanguardia e di facile utilizzo. Per fare in modo che questo accada, utilizziamo i cookie tecnici per consentirti di visualizzare il nostro sito web e di farlo funzionare correttamente. I cookie tecnici sono indispensabili per il corretto funzionamento del nostro sito. • Cookie funzionali: Utilizziamo i cookie funzionali per ricordare le tue preferenze e per aiutarti a usare il nostro sito web in modo efficace ed efficiente, per esempio memorizzando le pagine e le eventuali offerte che hai visualizzato in precedenza. I cookie funzionali non sono indispensabili per il funzionamento del sito web, ma aggiungono funzionalità e migliorano la tua esperienza complessiva, permettendoti ad esempio di usufruire delle migliori offerte. • Cookie analitici: Utilizziamo i cookie analitici per capire meglio come i nostri visitatori usano il sito web, per capire cosa funziona o cosa no, per ottimizzare e migliorare il sito e per assicurarci che il sito sia sempre interessante e rilevante. I dati che ricaviamo includono le pagine web visitate, le pagine di uscita e di ingresso, il tipo di piattaforma, informazioni su data e ora e dati come il numero di click su una determinata pagina, le parole cercate e i testi inseriti durante l'utilizzo del sito. Anche i nostri partner commerciali potrebbero utilizzare cookie analitici per sapere se i loro utenti fanno uso delle offerte integrate nei loro siti. Per quanto tempo restano attivi i cookie? I cookie impostati direttamente dal nostro sito hanno una durata di 3 settimane. In qualsiasi momento puoi cancellare tutti i cookie dal browser. Per rimuovere i cookie dal tuo browser, segui le istruzioni riportate a questo indirizzo https://support.google.com/accounts/answer/32050?hl=it Come puoi riconoscere i nostri cookie ? Puoi trovare i nostri cookie tra le impostazioni del tuo browser. Sono inclusi i cookie analitici e di marketing di terze parti? Sì, il nostro sito incorpora diversi cookie di terze parti rilasciati da widget che sono inclusi nel sito. Questi cookie vengono utilizzati a fini statistici e permettono una migliore esperienza ed integrazione con questi servizi terzi (Google Analytics, TripAdvisor, i principali social networks, etc…). In particolare, per tenere sotto controllo la raccolta di dati ai fini di analisi effettuata da Google Analytics, visita la pagina del Componente aggiuntivo del browser per la disattivazione di Google Analytics. Come puoi modificare le preferenze relative ai cookie? Dalle impostazioni del tuo browser (per esempio Internet Explorer, Safari, Firefox o Chrome) potrai stabilire quali sono i cookie che desideri ricevere e quali no. Per sapere dove puoi trovare queste impostazioni, che possono variare a seconda del browser utilizzato, usa la funzione “Help” o Aiuto” del tuo browser. Se decidi di non accettare determinati cookie, potresti non essere in grado di utilizzare correttamente alcune funzioni del nostro sito. In ogni caso, la funzione “Do Not Track” offerta da alcuni browser (denominata “Non tenere traccia”, “Non effettuare alcun tracciamento” o altro a seconda del tipo di browser) potrebbe non funzionare sul nostro sito.

Close