fbpx

Ci si può drogare di cose buone… E una di queste è certamente lo sport.

Ricordate la bambina paffutella? Quella che si vergognava di tutto e di sé stessa? Ne ho parlato più volte tra queste pagine. Non ho mai nascosto la difficoltà del percorso verso una comunicazione più intima con il mio corpo. Non è stato un percorso semplice e per tanti anni non ho praticato alcun tipo di sport. Mi vergognavo e non mi sentivo all’altezza.

Qualche volta, durante l’infanzia, è capitato, certo. C’è stato il corso di educazione motoria. Poi quello di basket, finito in tragedia perché una bulletta mi aveva schiaffeggiato e il mo spirito remissivo non aveva saputo reagire. Poi è arrivato il nuoto, che mi provocava degli svenimenti una lezione su due ed era una continua competizione con mia sorella, nuotatrice provetta: non che volessi competere con lei, non mi interessava proprio, ma i commenti estasiati di mia madre ad ogni sua bracciata provocavano un nuovo ammacco alla mia già provata personalità.

Alle scuole medie mi imposi per fare ciò che davvero amavo fare, danzare. Mi iscrissi ad un corso, che poi ripresi a singhiozzo fino agli anni dell’università. In mezzo c’è stato anche il pattinaggio artistico, ma è durato il tempo di acquistare i pattini e rimetterli in vendita quasi subito.

Fu con un concorso pubblico che la situazione cambiò e mi scoprii davvero una sportiva. Non l’ho mai detto qui, ma qualche tempo fa ho provato ad entrare in polizia: volevo diventare un commissario antimafia. E insieme ad infinite ore sui libri, trascorrevo il tempo in palestra o a correre. Non c’era giorno in cui io non mi allenassi. Sala pesi, kick boxing, zumba… Qualsiasi cosa riuscisse a modellare il mio fisico, a rafforzarlo e a conferire fiducia in me stessa andava bene.

Da lì poi ho ripreso la danza, il mio primo amore. E per anni ho fatto lezione tutti i giorni. A volte, anche per 4 ore consecutive. Non sono diventata Carla Fracci, ma mi è servito, e tanto.

Non avevo, però, fatto i conti con il lavoro. Nell’ultimo periodo, o meglio nell’ultimo anno, dieci o dodici ore al giorno della mia vita sono state dedicate agli impegni professionali. La danza ha cominciato a starmi stretta: i ballerini sanno quanto possa essere pretenziosa ed invadente. Ho mollato tutto e l’unica attività fisica praticata è stata quella di battere le dita sulla tastiera del computer. Certo, loro adesso sono allenate, il resto del mio corpo un po’ meno.

Sono iniziati i dolori, il non accettarmi e un senso di inadeguatezza continuo. Ecco, un cappello introduttivo bello ampio per comunicare che ho deciso, in questo strano 2020, di riprendere a muovermi e di fare attività fisica. Devo comunque fare i conti con il mio lavoro e cercare di ritagliarmi uno spaziato in un’agenda sempre troppo fitta e incasinata.

Sono mesi ormai che mi fiondo sul web a cercare l’attività fisica più in linea con le mie esigenze, provando a far combaciare orari e passioni. Quando inizio qualcosa di nuovo lo faccio sempre e la mia cronologia di ricerca è piena di “i benefici di…”, “le controindicazioni di…”. Stavolta mi sono rivolta al mondo del pilates. La scelta è ricaduta sul pilates un po’ per passaparola (molte mie amiche lo praticano da anni e anche Monica ne è una fan accanita), un po’ perché è una disciplina che si affianca spesso alla danza, un po’ perché so che migliora la postura e aiuta la schiena, cosa di cui ho un estremo bisogno in questo momento.

Visto che immagino che molti di voi seguano il mio iter di ricerca su Mister Google, ho voluto fare due chiacchiere con colei con cui sto iniziando questo percorso, Margherita Solenghi, insegnante di pilates a cui sono arrivata proprio grazie alle opinioni strabilianti delle mie amiche (vedi sopra!).

Margherita, in realtà, parte da lontano. Dal Dams di Bologna e dal mondo degli eventi. “Mi sono laureata al Dams (Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo) e dopo aver lavorato diversi anni nel settore degli eventi culturali mi sono avvicinata al mondo degli eventi legati al Benessere. E’ cosí che ho scoperto il Pilates. Mi ha catturata fin dal primo momento e mi ci sono rifugiata in situazioni di forte stress lavorativo degli eventi; la pratica di questa disciplina mi ha regalato fin dalle prime lezioni sensazioni di benessere fisico, forza muscolare, e chiarezza mentale. Dopo poco tempo ho capito che volevo trasformarlo nel mio lavoro!

Io, subito dopo la prima lezione, l’ho fermata e le ho chiesto di mettere nero su bianco tutti i miei dubbi su questa disciplina. Lei non ha battuto ciglio e mi ha sviscerato tutto il suo amore per il pilates, insieme a parecchie informazioni, che ora voglio condividere con voi.

Il Pilates in pillole, raccontato da chi lo pratica e lo insegna

Ecco il pilates, raccontato dalla voce di Margherita. Sono sicura che vi servirà per schiarirvi un po’ le idee. A me è servito.

Puoi spiegarci in breve cos’è il pilates?

Il Pilates è un metodo di allenamento nato agli inizi del Novecento da J.H.Pilates. Possiamo considerarla una disciplina olistica che fa incontrare una pratica antichissima orientale come lo Yoga a discipline quali la danza, la ginnastica posturale ed il fitness. 

Nello specifico il Pilates Matwork è un programma di esercizi, codificati dal Fondatore del metodo, che viene svolto a corpo libero su un tappetino.

Questi possono variare in base al livello della classe e all’obiettivo da raggiungere. Si può inoltre prevedere l’utilizzo di piccoli attrezzi da integrare nella lezione quali soft ball, elastiband, fit ball, foam roller che andranno ad aumentare o diminuire l’intensità dell’esercizio, a seconda di quello su cui si vuole lavorare.

Il Pilates lavora inoltre sul respiro, sulla mobilità della colonna, sulla stabilità del bacino e delle spalle, sulla flessibilità, sull’equilibrio, il tutto sotto il controllo della mente che permette di farci concentrare ed eseguire con precisione e fluidità ogni singolo movimento!

Infine stimola la produzione di endorfine, che ci aiutano ad attenuare gli effetti dello stress, con una riduzione di malanni e contratture, favorendo quindi il rilassamento mentale e fisico.

Il pilates è indicato se si sta cercando…. ? 

..una disciplina che faccia lavorare sia il corpo che la mente generando un benessere a 360gradi! E’ importante però sottolineare che il Pilates, lavorando sulla muscolatura profonda, rafforza il tono muscolare senza aumentarne la massa, a differenza dei pesi ad esempio.

Quello che ho riscontrato, sia su di me che sui miei allievi, è che fino ai 30 anni circa ci sentiamo fisicamente invincibili, ma poi purtroppo in un modo o in un altro ci scontriamo con i limiti dell’aver trascurato il nostro corpo anche solo con una banale contrattura/protrusione/altro ed è lì il momento in cui ci rendiamo conto di aver bisogno di prenderci cura in maniera profonda del nostro corpo, scegliendo una disciplina che ci possa far sentire di nuovo l’energia potente del nostro corpo.. e il Pilates è esattamente quello su cui lavora, donare forza globale al corpo!

È una disciplina praticabile da tutti? 

Gli esercizi di Pilates possono essere adattati a qualsiasi livello di preparazione fisica e ad eventuali patologie, escludendo ovviamente le situazioni di dolore acuto e di particolare gravità. Credo però sia molto importante, quando si hanno delle patologie, avere il benestare del proprio fisioterapista/osteopata/ortopedico prima di intraprendere questa o altre discipline.

Ha controindicazioni? 

Può creare dipendenza

Cosa consiglieresti a chi si sta approcciando per la prima volta al pilates? 

Come primissima cosa consiglierei di provare più lezioni di Pilates da diverse insegnanti, sia per iniziare ad approcciarsi al metodo, che per scegliere l’istruttore che più lo coinvolge: esistono varie Scuole di Formazione del Metodo con differenze tra una e l’altra oltre al fatto che ogni insegnante ha un approccio unico che proviene dalla propria personalità, dal modo di comunicare e dal bagaglio personale!

Una volta scelto, consiglio di frequentare la classe con regolarità e impegno così da riuscire a percepire tutti i benefici del metodo!

Quante volte alla settimana è consigliabile praticarlo? 

Consiglio di frequentare un corso di Pilates almeno 2 volte alla settimana

Quanto è importante l’insegnante nella scelta di un corso? 

Il ruolo dell’insegnante è fondamentale come in tutte le cose e come dicevo ogni insegnante ha la sua formazione oltre che il suo stile personale e quindi è importante scegliere un istruttore qualificato, che mi piaccia “a pelle” e che mi faccia comprendere il Metodo.

È praticabile anche attraverso i corsi online? 

Assolutamente si, ormai sul web si trova di tutto e di più quindi come sempre bisogna avere accortezza nello scegliere il professionista giusto da cui farsi seguire. Detto ciò io in questo sono un po’ vecchio stile e ritengo che le lezioni dal vivo siano completamente un’altra cosa, anche solo per la presenza fisica e quindi per l’energia che si crea nella sala.

Qual è la differenza tra Yoga e Pilates?

Entrambe discipline Olistiche, considerano l’uomo nella sua unione di corpo, mente e spirito e mirano al raggiungimento di un completo benessere psicofisico rieducando il corpo all’equilibrio e facendoci riconnettere con esso.

Lo Yoga è una disciplina che affonda le proprie radici in tradizioni e testi indiani millenari e comprende posizioni, tecniche di respirazione, meditazione e principi etici. 

Il Pilates è un metodo moderno, fondato nei primi anni del Novecento su precisi principi posturali ed è il risultato di una serie di esercizi codificati, dinamici e volti al controllo del corpo e della mente. 

Che tipo di insegnante sei? 

La mia formazione ha volontariamente spaziato in più scuole del Metodo Pilates. Sono fatta così anche nella vita, amo approfondire e sperimentare diverse cose per poi creare uno stile che mi rappresenti completamente.

Il messaggio che cerco di trasmettere ai miei allievi è quello di approfittare del Pilates per conoscere il proprio corpo, ascoltarlo e muoverlo in maniera naturale e fluida percependo tutto il suo potenziale sia di forza che di flessibilità! Quanto più correttamente impariamo ad usare il corpo durante la lezione nell’esecuzione degli esercizi, tanto più correttamente lo utilizzeremo in qualsiasi altra circostanza di tutti i giorni!

Il Pilates è un investimento per la nostra Salute, per il Benessere di Mente e Corpo… e quindi per la Felicità!  

Attività fisica pilates - Le Plume

A me, devo essere sincera, aveva già convinto al ciao. A prescindere da tutto quello che ho letto e sentito, mi sono bastate un paio di lezioni per capire che il pilates potesse davvero entrare a far parte della mia vita. Per anni l’ho snobbato: troppo leggero rispetto ad una sana sudata e comunque diverso dalla mia adorata danza. Adesso sto cambiando idea. Anche perché, effettivamente, sono riuscita a sentir lavorare i miei muscoli, che, poveretti, stavano per andare in pensione.

Nel caso foste di Cagliari e zone limitrofe, vi avverto: i corsi di Margherita ormai non hanno più disponibilità, ma mai dire mai… In ogni caso, potrete seguirla online, nel suo canale YouTube.

Purtroppo mi rendo conto di non poter frequentare le lezioni con l’intensità che vorrei. Questo è un po’ il problema che mi affligge da quando ho deciso di riprendere l’attività fisica. Il lockdown, però, qualcosa di buono ce l’ha lasciato e ci ha insegnato come anche gli spazi delle nostre case possano trasformarsi in luoghi dove dedicarsi al benessere fisico e mentale.

Online ho trovato tanti corsi, alcuni nati proprio durante il lockdown, e mi sembrano il giusto palliativo per tutte quelle volte in cui casa mia sarà la palestra più raggiungibile ed incastrabile con i miei impegni. Vi lascio qui qualche indirizzo. E buona ripresa di attività fisica a tutti… Se scegliete il pilates fatemi sapere.

Pilates con Giorgia : lei vive a Bruxelles e ha aperto un canale durante la pandemia. Il suo corso adesso è diventato a pagamento, ma online trovate tanti video gratuiti per iniziare. È seguitissima.

Fix Fit: questo è un canale di fitness in generale. Dentro trovate di tutto, anche le lezioni di pilates. È tutto spiegato molto bene.

Pilates in cloud: un vero e proprio corso a pagamento. I costi sono contenuti, essendo online, e potete fare anche una prova di una settimana ad un euro.

Pilates in cinque minuti (applicazione): è una semplice applicazione da smartphone, attivabile con un abbonamento. Nella versione gratuita ci sono alcuni semplici esercizi da seguire ogni giorno… Per cinque minuti.

Se poi come nel mio caso, vi manca la danza… Ecco due corsi online da non perdere:

Alina Quintana : promette di iniziarvi alla danza anche se siete ormai grandicelle e avete superato gli anta. Da provare.

Ballet Beautiful: lei è Mary Helen Bowers, ex ballerina del New York City Ballet e colei che ha preparato Natalie Portman sul set del film Il Cigno Nero. Il suo è un allenamento che coniuga fitness e danza classica (il fit ballet) ed è disponibile su YouTube, DVD e libri. Lei è meravigliosamente bella e se le premesse sono queste allora c’è da ben sperare.

Giulia

Scrivo da quando ne ho memoria. Mi piace raccontare la vita. Lo faccio qui nel mio blog e anche altrove. Quando non sono alle prese con la parola scritta, parlo in radio e mi occupo di cibo in tv. E anche lì c'è molto di me. Nel tempo libero? Ballo, curo le mie piante e cucino una quantità indescrivibile di piatti.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Le Plume utilizza i cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti l'impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Scopri di più

Privacy 196/2003 Informativa sulla Privacy: Oggetto: Informativa sul trattamento dei Suoi dati personali, ai sensi dell'articolo 13 del Dlgs 196/2003, recante il codice in materia di protezione dei dati personali, e richiesta del Suo consenso al trattamento di taluni dati. 1. Il Dlgs 196/2003 ha introdotto il codice in materia di protezione dei dati personali. In ottemperanza a quanto previsto da tale codice, il trattamento dei dati personali da parte della nostra organizzazione è improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della riservatezza e dei diritti dei soggetti cui i dati si riferiscono. 2. In tale ambito, Le forniamo l'informativa prevista dall'articolo 13 Dlgs 196/2003 e Le chiediamo di esprimere il suo consenso per il trattamento dei dati personali in seguito specificati per le seguenti finalità: a. gestire la sua richiesta di informazioni e/o prenotazione al fine di fornirle le indicazioni a riguardo 3. Il conferimento dei Suoi dati è obbligatorio per il conseguimento delle finalità di cui sopra; il loro mancato, parziale o inesatto conferimento potrebbe avere come conseguenza l'impossibilità di fornirLe i servizi richiesti. 4. Nel caso in cui abbia espresso il consenso e fino alla revoca dello stesso, i Suoi dati personali forniti saranno altresè trattati per le seguenti ulteriori finalità: a. elaborare studi e ricerche statistiche e di mercato; b. inviare tramite posta, posta elettronica e/o canali telefonici, materiale pubblicitario, informativo e informazioni commerciali; c. compiere attività dirette ed indirette di vendita e di collocamento; d. effettuare comunicazioni commerciali interattive; e. effettuare rilevazioni del grado di soddisfazione della clientela sulla qualità dei servizi forniti (anche attraverso soggetti terzi). Lei potrà revocare il consenso fornito per tali finalità in qualsiasi momento contattando il responsabile indicato al punto 10. Il consenso per i trattamenti e le finalità di cui al presente punto 4 non è obbligatorio; a seguito di un eventuale diniego i Suoi dati saranno trattati per le sole finalità indicate al precedente punto 2. 5. In qualità di clienti o potenziali clienti, i dati oggetto di trattamento sono generalmente di natura comune, poichè consistono essenzialmente in elementi di identificazione personale. Nel caso in cui Lei dovesse indicare nei campi che non prevedono una specifica indicazione dati che, ai sensi dell'articolo 4 lettera d) Dlgs 196/2003, sono di natura sensibile ed in quanto tali meritevoli di tutele particolari, La informiamo che tali dati saranno da noi trattati nei limiti previsti dal codice della Privacy. Ricordiamo che in generale, l'articolo 4 lettera d) Dlgs 196/2003 definisce come "dati sensibili" i dati personali "idonei a rivelare l'origine razziale ed etnica, le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere, le opinioni politiche, l'adesione a partiti, sindacati, associazioni od organizzazioni a carattere religioso, filosofico, politico o sindacale, nonchè i dati personali idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale". 6. Il trattamento di dati raccolti sarà effettuato mediante strumenti cartacei e/o elettronici e comunque in conformità alle disposizioni normative vigenti in materia. 7. Precisiamo che la nostra organizzazione pone in atto le necessarie misure di carattere organizzativo, fisico e logico, atte a garantire la sicurezza dei dati, con particolare riferimento a quanto previsto dall'allegato B del Dpr 196/2003 Disciplinare tecnico in materia di misure minime di sicurezza. 8. Oltre che dai dipendenti della Società, alcuni trattamenti dei Suoi dati personali potranno essere effettuati anche da soggetti terzi, con sede in Italia e/o all'estero, ai quali la nostra organizzazione affida talune attività (o parte di esse) funzionali alla fornitura dei servizi sopra citati. In tal caso gli stessi soggetti opereranno in qualità di Titolari autonomi o saranno designati come Responsabili o Incaricati del trattamento. I Responsabili e gli Incaricati eventualmente designati riceveranno adeguate istruzioni operative, con particolare riferimento all'adozione delle misure minime di sicurezza, al fine di poter garantire la riservatezza e la sicurezza dei dati. I soggetti terzi sopra citati sono essenzialmente ricompresi nelle seguenti categorie: Società di recupero credito, Società che elaborano dati di traffico per la fatturazione, Società incaricate per la stampa e la spedizione delle fatture ai clienti, Società di Consulenza, Società cessionarie dei crediti, Agenti e Procacciatori, Franchisee, Fornitori di servizi tecnologici, Content Provider. 9. Riportiamo di seguito l'estratto dell'articolo 7 Dlgs 196/2003, per ricordarLe che puó esercitare nei nostri confronti i seguenti diritti: a. ottenere la conferma dell'esistenza di dati personali che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile b. ottenere l'indicazione dell'origine dei dati personali, nonchè delle finalità e delle modalità del trattamento c. ottenere l'indicazione della logica applicata nei trattamenti effettuati con l'ausilio di strumenti elettronici d. ottenere l'indicazione degli estremi identificativi del titolare e dei responsabili e. ottenere l'indicazione dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati f. ottenere l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati g. ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge h. ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati di cui non è necessaria la conservazione, in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati i. ottenere l'attestazione che l'aggiornamento, la rettificazione, l'integrazione, la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco sono stati portati a conoscenza, anche per quanto riguarda il contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, tranne che nei casi in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato j. opporsi, in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei dati personali che La riguardano, ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta k. opporsi, in tutto o in parte, al trattamento di dati personali che La riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale. 10. Per esercitare tali diritti puó rivolgersi al titolare del trattamento. Il responsabile del trattamento medesimo è il Sig. Le Plume domiciliato presso Via Foscolo, 58 09128 Cagliari (CA). Cookie Cos’è un cookie? Un cookie è un piccolo frammento di dati che un sito web deposita nel browser del tuo computer o del tuo dispositivo mobile. Perché si utilizzano i cookie? Le pagine web non hanno memoria. Se navighi da una pagina all'altra all'interno di un sito web, non sarai riconosciuto come lo stesso utente in ciascuna delle pagine. I cookie ti consentono di essere riconosciuto dal sito web come utente unico. I cookie permettono anche di memorizzare le tue scelte, per esempio la lingua che preferisci, la valuta che hai impostato e i criteri di ricerca. I cookie ti consentono anche di essere riconosciuto alla tua visita successiva. I cookie sono tutti uguali? No, esistono vari tipi di cookie e diversi modi di utilizzarli. I cookie si distinguono in base alla funzione svolta, alla loro durata e a chi li ha inseriti in un sito web. Come vengono utilizzati i cookie? Il nostro sito utilizza i seguenti tipi di cookie: • Cookie tecnici: Vogliamo offrire ai nostri visitatori un sito all’avanguardia e di facile utilizzo. Per fare in modo che questo accada, utilizziamo i cookie tecnici per consentirti di visualizzare il nostro sito web e di farlo funzionare correttamente. I cookie tecnici sono indispensabili per il corretto funzionamento del nostro sito. • Cookie funzionali: Utilizziamo i cookie funzionali per ricordare le tue preferenze e per aiutarti a usare il nostro sito web in modo efficace ed efficiente, per esempio memorizzando le pagine e le eventuali offerte che hai visualizzato in precedenza. I cookie funzionali non sono indispensabili per il funzionamento del sito web, ma aggiungono funzionalità e migliorano la tua esperienza complessiva, permettendoti ad esempio di usufruire delle migliori offerte. • Cookie analitici: Utilizziamo i cookie analitici per capire meglio come i nostri visitatori usano il sito web, per capire cosa funziona o cosa no, per ottimizzare e migliorare il sito e per assicurarci che il sito sia sempre interessante e rilevante. I dati che ricaviamo includono le pagine web visitate, le pagine di uscita e di ingresso, il tipo di piattaforma, informazioni su data e ora e dati come il numero di click su una determinata pagina, le parole cercate e i testi inseriti durante l'utilizzo del sito. Anche i nostri partner commerciali potrebbero utilizzare cookie analitici per sapere se i loro utenti fanno uso delle offerte integrate nei loro siti. Per quanto tempo restano attivi i cookie? I cookie impostati direttamente dal nostro sito hanno una durata di 3 settimane. In qualsiasi momento puoi cancellare tutti i cookie dal browser. Per rimuovere i cookie dal tuo browser, segui le istruzioni riportate a questo indirizzo https://support.google.com/accounts/answer/32050?hl=it Come puoi riconoscere i nostri cookie ? Puoi trovare i nostri cookie tra le impostazioni del tuo browser. Sono inclusi i cookie analitici e di marketing di terze parti? Sì, il nostro sito incorpora diversi cookie di terze parti rilasciati da widget che sono inclusi nel sito. Questi cookie vengono utilizzati a fini statistici e permettono una migliore esperienza ed integrazione con questi servizi terzi (Google Analytics, TripAdvisor, i principali social networks, etc…). In particolare, per tenere sotto controllo la raccolta di dati ai fini di analisi effettuata da Google Analytics, visita la pagina del Componente aggiuntivo del browser per la disattivazione di Google Analytics. Come puoi modificare le preferenze relative ai cookie? Dalle impostazioni del tuo browser (per esempio Internet Explorer, Safari, Firefox o Chrome) potrai stabilire quali sono i cookie che desideri ricevere e quali no. Per sapere dove puoi trovare queste impostazioni, che possono variare a seconda del browser utilizzato, usa la funzione “Help” o Aiuto” del tuo browser. Se decidi di non accettare determinati cookie, potresti non essere in grado di utilizzare correttamente alcune funzioni del nostro sito. In ogni caso, la funzione “Do Not Track” offerta da alcuni browser (denominata “Non tenere traccia”, “Non effettuare alcun tracciamento” o altro a seconda del tipo di browser) potrebbe non funzionare sul nostro sito.

Close